Teratopolis, la mostra di Christian Leperino, è la genesi di un peculiare percorso intrapreso dall'artista fin dagli esordi. La scelta di un titolo che è neologismo per un tema centrale che vede la metropoli come indagine graduale del rapporto tra le forme e i luoghi della città.

 

La città nelle sue trasformazioni, in quelle del corpo umano e degli abitanti che la vivono. Il racconto dell’arte visiva e della scultura per evocare umori, mutamenti, percezioni, atmosfere e vissuti personali.

opere.

CITYSCAPE_I_trittico_fusione-a-cera-pers

CITYSCAPE I trittico fusione a cera persa in alluminio 2017 (rilievo)

43x23x6 cm

Il trittico è composto da tre rilievi caratterizzati da una struttura formale rigorosa che rimanda però a immagini di distruzione, macerie, scheletri di palazzi sopravvissuti ad una catastrofe, quasi visioni di un'archeologia della contemporaneità.

CITYSCAPE_II_trittico_fusione-a-cera-per

CITYSCAPE II trittico fusione a cera persa in alluminiuo 2017

43x23x6 cm

Il trittico è composto da tre rilievi caratterizzati da una struttura formale rigorosa che rimanda però a immagini di distruzione, macerie, scheletri di palazzi sopravvissuti ad una catastrofe, quasi visioni di un'archeologia della contemporaneità.

CITYSCAPE_III_trittico_fusione-a-cera-pe

CITYSCAPE III trittico fusione a cera persa in alluminiuo 2017

43x23x6 cm

Il trittico è composto da tre rilievi caratterizzati da una struttura formale rigorosa che rimanda però a immagini di distruzione, macerie, scheletri di palazzi sopravvissuti ad una catastrofe, quasi visioni di un'archeologia della contemporaneità.

DISTRICT_II_vernice-su-tela_2013.jpg

DISTRICT II vernice su tela 2013

185x285 cm

Le quattro tele ci conducono in interni di architetture contemporanee dalle prospettive multiple che producono sensazioni claustrofobiche e disorientanti. La vertigine dei tagli obliqui, che corrono verso precipizi improvvisi e varchi oscuri, spinge l'immagine sino al limite dell'astrazione, esaltandone i valori strutturali. Le colature di nero e gli spessi strati di vernice restituiscono gli umori, le atmosfere e la materia delle periferie industriali.

DISTRICT_V_vernice-su-tela_2013.jpg

DISTRICT V vernice su tela 2013

185x285 cm

Le quattro tele ci conducono in interni di architetture contemporanee dalle prospettive multiple che producono sensazioni claustrofobiche e disorientanti. La vertigine dei tagli obliqui, che corrono verso precipizi improvvisi e varchi oscuri, spinge l'immagine sino al limite dell'astrazione, esaltandone i valori strutturali. Le colature di nero e gli spessi strati di vernice restituiscono gli umori, le atmosfere e la materia delle periferie industriali.

DISTRICT_VI_vernice-su-tela_2013.jpg

DISTRICT VI vernice su tela 2013

185x285 cm

 

Le quattro tele ci conducono in interni di architetture contemporanee dalle prospettive multiple che producono sensazioni claustrofobiche e disorientanti. La vertigine dei tagli obliqui, che corrono verso precipizi improvvisi e varchi oscuri, spinge l'immagine sino al limite dell'astrazione, esaltandone i valori strutturali. Le colature di nero e gli spessi strati di vernice restituiscono gli umori, le atmosfere e la materia delle periferie industriali.

District-III-web.jpg

District III web

185x285 cm

Le quattro tele ci conducono in interni di architetture contemporanee dalle prospettive multiple che producono sensazioni claustrofobiche e disorientanti. La vertigine dei tagli obliqui, che corrono verso precipizi improvvisi e varchi oscuri, spinge l'immagine sino al limite dell'astrazione, esaltandone i valori strutturali. Le colature di nero e gli spessi strati di vernice restituiscono gli umori, le atmosfere e la materia delle periferie industriali.

IN-MEMORIAM_(II)_gesso-patinato_2015.jpg

IN MEMORIAM (II) gesso patinato 2015

32x30x23 cm

Il busto acefalo di un ritratto antico si carica di connotazioni autobiografiche. Le superfici della scultura, segnate da colature e abrasioni, assorbono e restituiscono gli umori bituminosi della metropoli contemporanea.

IN-MEMORIAM_I_gesso-patinato_2015.jpg

IN MEMORIAM I gesso patinato 2015

32x30x23 cm

4 ritratti antichi privati della testa e disposti in ordinata sequenza, come in un campionario museale, suggeriscono una riflessione sulla storia della scultura e sulla fragilità della condizione umana.

IN-MEMORIAM_II_gesso-patinato_2015.jpg

IN MEMORIAM II gesso patinato 2015

Il busto acefalo di un ritratto antico si carica di connotazioni autobiografiche. Le superfici della scultura, segnate da colature e abrasioni, assorbono e restituiscono gli umori bituminosi della metropoli contemporanea.

IN-MEMORIAM_III_gesso-patinato_2015.jpg

IN MEMORIAM III gesso patinato 2015

34x26x19 cm 

IN-MEMORIAM_IV_gesso-patianto_2015.jpg

IN MEMORIAM IV gesso patianto 2015

32x20x18 cm

POLENA_fronte_gesso-e-legno-patinati_201

POLENA fronte gesso e legno patinati 2017

64x41x20 cm

Il relitto di una polena, scultura nata per solcare i mari dalla prua di una nave, è recuperata dal naufragio della storia e trasformata in monumento della memoria.

TESTA_gesso-patinato_2016.jpg

TESTA gesso patinato 2016

51x27x22 cm

La scultura, che evoca l'immagine di un poeta antico, nasce dal calco della testa di un migrante innestata con un busto classico.

È l'unica opera in mostra che recupera l'integrità della figurazione e che nel suo offrire il volto alla luce, sembra far trasparire la possibilità di una rinnovata fiducia.

TORRE_I_gesso patiano_2018.JPG

TORRE I gesso patinato 2018

73x23x23 cm

 

Torri-città, caratterizzate da un forte sviluppo verticale e da un'accentuata sintesi formale, esprimono l'dea di una foresta urbana. Natura e architettura si fondono e si contendono lo spazio vitale in uno scenario che oscilla tra echi romantici e futuribili visioni apocalittiche.

TORRE_II_gesso-patinato_2018.jpg

TORRE II gesso patinato 2018

73x23x23 cm

TORRE_III_gesso-patinato_2018.jpg

TORRE III gesso patinato 2018

73x23x23 cm

© Fondazione Luca & Katia Tomassini 2018 - Tutti i diritti riservati

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey LinkedIn Icon